IN EVIDENZA

ARCHIVIO

Ricerca In Evidenza

Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa
Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa

"Il percorso di guerra del contribuente. Tra Imu, Tares e Irpef le tasse non finiscono mai".


Il giornale Europa riporta il quadro, ancora poco chiaro, delle tasse che i cittadini saranno costretti a pagare nei prossimi mesi. "La tagliola delle tasse continuerà a scattare in questo scorcio del 2013 e potrebbe accompagnare i contribuenti italiani anche il prossimo anno nonostante in Commissione bilancio del Senato  si stia affrontando in questi giorni il nodo intricato del calo delle tasse sulla prima casa (seconda rata IMU) e sul lavoro [...]. Il povero contribuente italiano ha davanti a sè un percorso di guerra di scadenze tra imposte anticipate, posticipate, saldi e acconti che lo accompagnerà da qui alla fine dell’anno. Se in qualche comune c’è già chi ha iniziato a pagare la Tares, la tassa sui rifiuti che per molti è ancora una incognita, è destinata – appena pagata – ad andare in soffitta. Sostituita dalla Tari, o dal Tuc o da qualche altro acronimo".



 A cura di : Dipartimento delle Finanze