IN EVIDENZA

ARCHIVIO

Ricerca In Evidenza

Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa
Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa

Comunicato - Ulteriori semplificazioni della procedura “Certificazione rimborsi al cittadino”


 

Ulteriori semplificazioni della procedura “Certificazione rimborsi al cittadino”

 

In merito alle procedure di riversamento, rimborso e regolazioni contabili relative ai tributi locali si fa presente che a partire dal 23 novembre 2016 i Comuni hanno a disposizione quattro nuove funzionalità che risolvono alcune problematiche verificatesi nell’inserimento dei dati e a cui si ritiene opportuno dare un adeguato rilievo:

 

  • Acquisizione dell’IBAN per pratiche con stato “Trasmessa”

Con tale funzionalità è possibile attivare la ricerca delle pratiche prive di IBAN. Si ricorda che, al fine di agevolare e velocizzare le procedure di liquidazione delle richieste di rimborso da parte di Erario, è essenziale fornire l’IBAN del soggetto beneficiario del rimborso. Nel caso in cui, quindi, non sia stato inizialmente comunicato l’IBAN o tale codice sia stato nel frattempo modificato, è possibile procedere all’inserimento o alla modifica.

 

  • Nuovo campo “Codice catastale del comune di origine”

La nuova funzionalità consente al comune di acquisire tutte le comunicazioni e le richieste di rimborso relative ai versamenti effettuati dai contribuenti sul codice catastale di Comuni che, al momento attuale, risultano soppressi in seguito di fusioni e confluiti nel Comune che sta operando.

La stessa modalità potrà essere utilizzata anche nei casi in cui debbano essere inserite richieste di rimborso da parte dell’Erario relative a importi che il contribuente ha versato erroneamente ad altro comune, ma è il comune che sta operando ad essere effettivamente titolato a trasmettere detta richiesta.

 

  • Gestione dei beneficiari diversi dal contribuente che ha effettuato l’errato versamento

Con la nuova funzionalità è possibile inserire i dati relativi alle richieste di rimborso da parte dell’Erario a favore di soggetti diversi dal contribuente che ha effettuato il versamento oggetto di rimborso (eredi oppure persona giuridica non più attiva ovvero diversa da quella che ha effettuato il versamento). La funzione prevede anche un apposito campo per inserire la necessaria documentazione.

 

  • Gestione delle richieste di rimborso per versamenti effettuati con bonifico in Banca d’Italia

Le richieste di rimborso da parte dell’Erario a seguito di versamenti effettuati con bonifico in Banca d’Italia (pagamenti dovuti dai residenti all’estero) possono essere gestite indicando, nell’apposito campo “CRO”, il codice identificativo del bonifico. È necessario comunque allegare la distinta del bonifico (PDF/A non firmato).



 A cura di : Dipartimento delle Finanze