IN EVIDENZA

ARCHIVIO

Ricerca In Evidenza

Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa
Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa

IMU - Francesca Balzani, assessore al Bilancio del Comune di Milano: "Senza i fondi del governo i cittadini rischiano di pagare l’aumento della tassa".


Secondo il Corriere della Sera (ed. Milano), esiste la possibilità concreta che lo Stato non rimborsi gli aumenti sulla prima casa decisi dal Comune (dallo 0,4 allo 0,6 per cento), pari a 110 milioni di euro. E se i soldi non dovessero arrivare da Roma, dovranno per forza arrivare da Milano, ovvero dai proprietari di casa residenti in città.
Nel giorno in cui la giunta del Comune di Milano dà il via libera all'assestamento di bilancio che assicura 216 milioni di euro allo Stato per l'IMU seconda casa, fabbricati et similia e rinuncia a gran parte dei dividendi chiesti alle partecipate (33 milioni sui 55 richiesti ad Atm, 5 per Mm e 1 per Milano Ristorazione), il Comune si ritrova a fare i conti con la decisione del governo di rimandare la questione seconda rata Imu a dopo il voto di fiducia sul Patto di stabilità. Francesca Balzani, l'assessore al Bilancio, si è incontrata con il Ministro degli Affari Regionali - Graziano Delrio - e con l'Anci: "Con il sindaco Piero Fassino ho chiesto un incontro urgente con il premier Enrico Letta perché si metta la parola fine a questa vicenda e il governo mantenga gli impegni presi e rimborsi integralmente i comuni per l’Imu del 2013".



 A cura di : Dipartimento delle Finanze