IN EVIDENZA

ARCHIVIO

Ricerca In Evidenza

Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa
Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa

La Repubblica avvia un'analisi sul tema della riforma:"Il Consiglio dei Ministri approva ddl di riforma del Titolo V - Clausola di supremazia dello Stato sulle Regioni"


Il giornale La Repubblica ha così commentato il ddl, approvato dal Consiglio dei Ministri, di riforma del Titolo V, già modificato con legge costituzionale del 2001:"La riforma prevede una clausola di supremazia a favore dello Stato sulle Regioni, suscitando proteste da parte dei governatori e in particolare della Lega". Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha affermato che, con il ddl appena approvato:"Il nostro Governo si è dedicato al compito di prendere misure per accrescere la competitività dell'Italia e rimuovere alcuni impedimenti strutturali, ma abbiamo riscontrato che un ostacolo tra i molti risiede in alcuni particolarità istituzionali, in particolare alcuni aspetti del Titolo V della Costituzione".
Dunque, secondo la schema predisposto dal CdM:"Lo Stato ha legislazione 'esclusiva' anche in materia di 'porti marittimi e aeroporti civili, di interesse nazionale e internazionale', 'grandi reti di trasporto e di navigazione'; 'ordinamento della comunicazione'; 'produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell'energia'. Inoltre il controllo preventivo di legittimità sugli atti del Governo e delle Regioni, e anche quello successivo sulla gestione del bilancio dello stato e di quello regionale, sarà di competenza della Corte dei Conti". La riforma riguarderà anche "le Regioni a statuto speciale che saranno chiamate a rispettare il patto di stabilità".



 A cura di : Dipartimento delle Finanze