IN EVIDENZA

ARCHIVIO

Ricerca In Evidenza

Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa
Inserire la data nel formato gg/mm/aaaa

Ministero dell'Interno:"entrate da federalismo fiscale e trasferimenti erariali"


La Direzione centrale per la finanza locale ha aggiornato al 18 giugno il riepilogo delle spettanze 2012 agli enti locali. La direzione ha sottolineato che "L'iter istruttorio dei decreti per il calcolo delle spettanze 2012 si è completato recentemente, ma va segnalato che i dati relativi ai comuni ricadenti nei territori delle regioni a statuto ordinario, nonché di quelli ricadenti nei territori di Sicilia e Sardegna, sono da considerarsi ancora suscettibili di modifiche in relazione agli effetti finanziari correlati alla stima del gettito IMU risultante dai versamenti che saranno effettuati dai contribuenti col modello F24, come previsto dall’articolo 4, comma 5, lettera i) del decreto legge 2 marzo 2012, n. 16, convertito con modificazioni dalla legge 26 aprile 2012, n. 44. 
Inoltre, i dati dei comuni e delle province delle regioni a statuto ordinario, risultano di importo inferiore a quelli già divulgati in precedenza come proiezione provvisoria delle assegnazioni 2012 in quanto, fra le assegnazioni da federalismo fiscale, figura una componente negativa denominata - risorse fondo sospese fino ad assegnazione disponibilità pari a restituzione da province o comuni. Si tratta di una componente negativa che va a registrare le risorse finanziarie che devono ancora rendersi disponibili per consentire la completa attribuzione delle spettanze dovute. D’altra parte i dati riportano, in alcuni casi, aggiornamenti per applicazioni normative intervenute successivamente all’inizio dell’anno.
Resta inteso, tuttavia, che nella predisposizione del bilancio di previsione 2012, ossia in sede di programmazione, gli enti possono considerate l’intera spettanza al lordo delle predetta componente negativa”. 



 A cura di : Dipartimento delle Finanze